Emilia Romagna

Seleziona la regione che ti interessa per vedere le associazioni presenti.

Valle d'Aosta Trentino Alto Aldige Friuli Venezia Giulia Sardegna Sicilia Calabria Veneto Lombardia Basilicata Campania Puglia Lazio Molise Abruzzo Marche Umbria Toscana Emilia Romagna Piemonte Liguria

Associazione Casa Lavoro

Associazione Casa Lavoro
piazzale San Benedetto 5
44121 Ferrara
tel: 341 075 137
email: info.casalavoro@gmail.com

Associazione traumi cranici prov. R. Emilia e Modena

Associazione traumi cranici delle Prov. di R.E. e MO
Presso Ospedale San Sebastiano- Correggio (R.E.)
Via Circondaria Superiore ,11 Correggio

Presidente Sara Scarpellini
Cell. 347 369 8741
E-mail sarascarp@yahoo.it

Vice Presidente Laura Benedetti
Cell. 339 8839717

La nostra Associazione si è costituita nel 2000 con l’intento di svolgere la sua attività nel settore socio- assistenziale. E’ una ONLUS quindi i volontari svolgono la loro attività senza scopo di lucro presso le strutture di Riabilitazione Neurologica dell’Ospedale di Correggio(R.E.) e Sant’Agostino Estense di Baggiovara (MO).
I volontari prestano la loro opera assistendo i degenti i cui familiari per varie ragioni si trovano nell’impossibilità di essere presenti nelle ore diurne, per aiutarli nelle loro incapacità funzionali.

Associazione traumi di Parma Casa azzurra

P.LE MUNICIPIO, 7/A 43124 CORCAGNANO PARMA
TEL E FAX  0521 637146

casaazzurra@libero.it
www.associazionetraumiparma.it

Presidente       Isabella tagliavini
Responsabile  Michela Cavartorta

 

L’Associazione Traumi nasce nel 1986 da un gruppo di familiari e medici rianimatori per richiamare l’attenzione e sollecitare interventi sul problema dei traumi cranici che continua ad essere la maggior causa di morte e di gravi invalidità permanenti per i giovani dai 15 ai 35 anni.
L’Associazione Traumi si occupa di prevenzione stradale e sostegno delle famiglie con vissuti legati agli incidenti stradali.
Di fatto collabora a varie iniziative al fine di diffondere nelle scuole, ed in particolare nelle scuole Superiori, percorsi informativi sulla prevenzione e sicurezza stradale sottolineando l’importanza della prevenzione dei fattori di rischio coinvolgendo i ragazzi facendoli riflettere anche sulla necessità del rispetto per gli altri.
Per il sostegno alle famiglie nasce,  nel gennaio 2002, “Casa Azzurra” un centro diurno gestito dalla Associazione Traumi.
E’ una struttura socio-terapeutica mirata alla stimolazione delle abilità residue dei traumatizzati cranici, sia a livello cognitivo che emotivo e relazionale.
“Casa Azzurra” può accogliere sino a 10 utenti di età compresa fra i 18 e i 60 anni. L’ammissibilità è riservata prioritariamente a soggetti che hanno subito un trauma cranico ma possono essere ammessi anche soggetti con cerebrolesioni acquisite assimilabili al trauma cranico.
Il Centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 ALLE 16.30.
Le figure professionali che operano all’interno del Centro sono:
– Coordinatrice
– Educatore
– O.S.S. tutor
I soggetti vengono inseriti in percorsi “personalizzati” (PAI), verificati
periodicamente con i familiari, e dove possibile con l’utente stesso, considerando attentamente i bisogni (disabilità funzionali motorie, percettive, cognitive, problematiche emotivo/comportamentali), le necessità sociali, assistenziali e le potenzialità residue individuali.
Gli obiettivi generali che si propone di perseguire il centro sono:
Miglioramento della qualità della vita negli aspetti personali (emotivi, cognitivi e comportamentali), familiari (redistribuzione dei ruoli, comunicazione) e sociali (rete di sostegno, ecc.);
Incremento e miglioramento delle possibilità di permanenza nel contesto familiare e sociale di appartenenza;
Opportunità di migliorare il riadattamento e l’eventuale reinserimento familiare e sociale;
Offerta del sostegno alle famiglie nel delicato compito assistenziale nella fase cronica degli esiti, in modo personalizzato.
Le attività  individuali e di gruppo, ispirate al progetto individualizzato, sono programmate allo scopo di perseguire i seguenti obiettivi:
– Stimolazione all’attività motoria
– Stimolazione all’attività cognitiva
– Stimolazione ad attività relazionali
– Interventi terapeutici ad orientamento cognitivo-comportamentale