Marche

Seleziona la regione che ti interessa per vedere le associazioni presenti.

Valle d'Aosta Trentino Alto Aldige Friuli Venezia Giulia Sardegna Sicilia Calabria Veneto Lombardia Basilicata Campania Puglia Lazio Molise Abruzzo Marche Umbria Toscana Emilia Romagna Piemonte Liguria

Associazione Marchigiana traumatizzati cranici Andrea

Sede legale:
via Aprutina 194,
62018 Potenza Picena fr.ne Porto (MC)

Sede Operativa:
via Urbino 18
60126 Ancona

C.F. 91009890434

Tel: 071.895726
Cell: 340.7313453

email: info@associazioneandrea.org
sito: http://www.associazioneandrea.org

Presidente:  Paola Casoni

L’ Associazione Marchigiana Traumatizzati Cranici porta il nome di Andrea Carloni, un giovane anconetano che, uscito dal coma dopo un grave trauma cranico, ancora oggi lotta, insieme alla sua famiglia, per superare le disabilità causate dall’incidente subito nel 1997, essa è  nata nel 1999 dalla consapevolezza dell’enorme carico psicologico e materiale che devono sostenere le famiglie dei traumatizzati cranici e dalla volontà di alleviarlo, per quanto possibile, attraverso informazioni, consigli e azioni concrete che aiutino ad appianare almeno alcuni dei tanti problemi che esse si trovano a dover quotidianamente affrontare.
L’Associazione è  stata voluta e fondata da familiari di traumatizzati cranici, da operatori sanitari del Centro di Riabilitazione “S.Stefano” di Porto Potenza Picena e da alcuni ex ricoverati dello stesso Centro che sono tornati alla vita attiva: da tutte persone, cioè, che in modo più o meno diretto, hanno vissuto e vivono l’esperienza del trauma cranico.
Andrea Carloni e la sua famiglia, pur dovendo ancora lottare con lui per superare le disabilità causate dal trauma, si impegnano direttamente nell’Associazione mettendo a disposizione l’esperienza vissuta.
Le principali attività svolte negli anni sono state:
– apertura e gestione di una  casa-alloggio , rimasta attiva fino al 2002 accogliendo molti familiari di ricoverati all’URI del S.Stefano

– stampa e  diffusione di un opuscolo informativo sui problemi clinici, psicologici e materiali connessi con un grave trauma cranico e con le disabilità ad esso conseguenti

– l’organizzazione di un corso di formazione dal titolo “La persona con esiti di lesione cerebrale grave:l’assistenza a domicilio per l’alimentazione e i trasferimenti” con lo scopo di  preparare volontari capaci di affiancare le famiglie nella gestione domiciliare del traumatizzato

– nel 2008-9 realizzazione , in collaborazione con il CRISS dell’Università Politecnica di Ancona e con l’Istituto di Riabilitazione “S.Stefano” di Porto Potenza Picena, di una ricerca sul reinserimento nei contesti familiari e sociali dei soggetti con Grave Cerebrolesione Acquisita che si è conclusa con la pubblicazione del libro
“ IN BALIA DELLE ONDE”
la Grave Cerebrolesione Acquisita raccontata dai pazienti e dalle loro famiglie
a cura di Micol Bronzini   casa editrice Affinità Elettive

– nel 2010-11  realizzazione, ancora con la collaborazione del CRISS e dell’Istituto S.Stefano , del progetto denominato
“Sperimentazione di un SERVIZIO di ACCOMPAGNAMENTO  dalla riabilitazione al reinserimento sociale
per i soggetti con grave cerebrolesione acquisita e le loro famiglie”
finalizzato a mettere a punto e sperimentare una metodologia di presa in carico delle famiglie al momento delle dimissioni ospedaliere
Ad oggi la fase di sperimentazione è terminata, i dati ad essa relativi verranno raccolti in un report  e i risultati del progetto saranno resi pubblici con un evento finale di  presentazione. Obiettivo dell’ Associazione è quello di farsi carico di offrire essa stessa gratuitamente tale servizio di accompagnamento alle famiglie dei TC che ne facciano richiesta